sabato 8 giugno 2013

DOLCE VITA IN VARSAVIA

Sono tornata a casa dopo sette giorni intensi.

La prima passeggiata,venerdì 31 maggio, in un parco vicino alla casa di Valentina

Mi sento ancora in vacanza, con la mente leggera, nonostante il caldo che ho trovato a sorpresa nella Pianura Lombarda.

Varsavia ha un Orto Botanico molto bello dove ho trovato Iris, Clematidi, Peonie e Papaveri orientali...in piena fioritura.

Sono partita uscendo di casa il 31 maggio con un plaid perché c'erano 8 gradi Celsius...e, dopo poche ore, ero a passeggio in parchi fioriti, in una giornata di sole e di  vento fresco.

Il tetto della biblioteca Universitaria è un giardino pensile,dove si può studiare come il ragazzo che vedete, o andare a spasso per ammirare ,dall'alto, la Vistola e le sue rive.

Il tempo è stato piacevole, ed ha reso  più facile e più bella la scoperta di questa città che vive, oggi, un momento di grande vitalità, dopo la distruzione quasi totale della guerra, e la fine (più recentemente), di un regime non democratico.

Uno studente americano ha scattato le uniche foto a colori delle rovine di Varsavia,dopo la guerra

L'entusiasmo per la vita è tangibile.
I bambini (anche se piangenti) sono ben accetti dovunque.

In questo ristorante tipico si mangiano i pierogi (pasta ripiena tipo ravioli ,solo per dare una idea) ed un sabato sera, ogni mese, i bambini si riuniscono per imparare a farli . Una idea molto simpatica che in Italia  non è mai venuta in mente a nessuno.

Se il  caffè o il ristorante (o pizzeria...) non ha un luogo per i giochi dei bambini, i camerieri portano con il menu , album e matite colorate e libri illustrati per l'età del piccolo lettore.

Giallo e viola , due colori che Beatrice ama molto, per colorare l'album che la cameriera ha portato, in attesa del pranzo

I  parchi con grandi alberi ossigenano il centro cittadino e i bambini hanno spazi riservati ai giochi, dove nonni e/o  genitori , sorvegliano con dolce discrezione.

Beatrice ha preso il monopattino rosa di una bambina e lo ha portato verso la nostra panchina...nessuno ha detto niente, mentre Beatrice tentava questa appropriazione indebita. Poi è stata serenamente accompagnata da Danilo a riportare l'oggetto dei suoi desideri alla legittima proprietaria....

Nei parchi c'è molta gente, ma abbastanza silenzio per ascoltare il concerto domenicale di Chopin, come avviene, per tutta l'estate, nei giardini reali.

Davanti al Palazzo della Cultura, che ci ha fatto da bussola perchè è visibile da ogni parte, le strisce pedonali a tastiera di pianoforte in onore di Chopin
Quando sono arrivata all'aeroporto le mie ragazze mi attendevano con un bouquet di rose, dolcemente  profumate, come è stata dolce per me la vita in Varsavia.

I giorni passano e le rose profumate perdono i petali ma una resiste ...scoprire di poter affrontare la distanza che mi separa da Varsavia senza avere problemi di salute (il 2012 è stato un anno complicato per un mal di schiena insistente)
rende più leggera la lontananza dai miei cari.

45 commenti:

  1. Ah dear one see you are back. Looking at the joy on your face know there were wonderful moments and memories. Looking forward to hearing many details,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dear Nelvia has been good for me to discover that I can take the plane, they are able to make the long queues at the airport without my back hurts .... so now Valentina is closer!

      Elimina
  2. Sounds like you had a lovely time, gorgeous poppy photo, kind regards

    RispondiElimina
    Risposte
    1. You are right!I had lovely time in very beautiful place!!!

      Elimina
  3. Tanta felicita' si vede nel tuo viso assieme alla nipotina Beatrice. Sono contenta che hai trascorso piacevoli giorni con la tua famiglia.
    Baci e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Francesca,è una bambina con una grande energìa,sembra non fermarsi mai di vivere giocare approfittare della vita...Quando rivedo le mie ragazze mi ricarico anche io!
      Buona settimana!Abbraccio,Rita.

      Elimina
  4. Rita questo post è ricco di grandi emozioni, grazie per averle condivise con tutti noi. Luoghi incantevoli ma una nonna con la sua nipotina è il max
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Simo non prendevo l'aereo dal 1989 ed ero un po' preccupata...ma i disagi sono stati sopportabili e così so che anche Varsavia non è così lontana!
      Buona settimana,Rita.

      Elimina
  5. Hola Rita, gracias por compartir como haces tus experiencias, Beatriz es muy guapa, una niña encantadora igual que su abuela Rita. Ahora a descansar y retomar la vida habitual. Ya te comenté en el post de tu exposición y quería decirte de nuevo que me apasionan tus flores.

    Un fuerte abrazo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa,la vita abituale mi attende! ho tanti nuovi progetti e tante cose da fare intorno alla pittura.
      Non vedo l'ora di riprendere i pennelli!
      Grazie per il tuo incoraggiamento affettuoso.
      Un abbraccio forte,Rita.

      Elimina
  6. Ciao Rita, ti auguro di vivere molto spesso questi attimi di vita felice. Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sofìa sai che i figli ed i nipoti sono il miglior ricostituente per la salute! Ho fatto cose che mi sembrava impossibile poter fare...come camminare ogni giorno per chilometri!!!
      Buona settimana.

      Elimina
  7. Rita, I'm so glad you had a happy family time in Warsaw! Beautiful photos!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I love this city so green!!!
      I took many beautiful pictures of flowers and gardens for future watercolors!

      Elimina
  8. Cara Rita. Ho molto apprezzato le foto ed il testo entusiasta , sicuramente un po di entusiasmo non guasterebbe neanche qui ....Varsavia sembra un posto davvero piacevole dove fa bene vivere . Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Jane,in un luogo dove si stava in coda per aspettare il pane ogni giorno fino a 25 anni fa,l'entusiasmo per la vita si sente e si vede. Forse è lo stato d'animo degli italiani nel 1960...Un abbraccio e buona settimana.

      Elimina
  9. nello stesso periodo,in città europee diverse,abbiamo goduto le stesse sensazioni,coccole a go-go,bellissima la tua Beatrice,grazie per il reportage su Varsavia,ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabe,è strano davvero questo nord dove si trova oggi più gioia di vivere che nel Belpaese!
      La nostra abbuffata di affetto come la chiami efficacemente tu,adesso deve bastare per un po'...Un abbraccio affettuoso,Rita.

      Elimina
  10. Nos haces participar de tu alegria en las vacaciones y el reeencuentro con la familia. Se te ve feliz y Beatriz está preciosa!
    Un abrazo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Tina,grazie!
      2000 chilometri ora sono tanti...ma con agli aeroplani si riesce a superare anche questa distanza!
      Un abbraccio.

      Elimina
  11. Querida Rita: En estos días que has compartido con tu querida familia y disfrutado de la nietas es un regalo para el corazón, brindandote más fuerza para seguir en todos tus proyectos. Muy hermosa Beatriz y magnificas fotos y detalles que Vivenciamos junto a ti. Un abrazo inmenso!!

    RispondiElimina
  12. Cara Mercedes,grazie! Conoscere un mondo nuovo che è legato per sempre alla lingua ed alla cultura di mio genero e delle mie nipoti è importante anche per la parte italiana della famiglia. Un grande abbraccio,Rita.

    RispondiElimina
  13. Immagino che questi giorni siano volati...
    è sempre così, e pare che il tempo dell'attesa che li ha preceduti sia ancora più dilatato in confronto, ma di sicuro non è stato vano...ed è un'attesa eterna in vista del prossimo incontro!
    Mi fa piacere che il volo sia andato bene, così ora sarai più tranquilla per le altre volte.
    Bello vedere come questa città vi abbia conquistati, sono certa che questo alleggerirà un po' il carico da lontananza.
    Nipotine sempre splendide, ho notato in altre foto di Valentina che iniziano ad assomigliarsi.

    Un abbraccio e...a quando Varsavia II? :)

    RispondiElimina
  14. Cara Elle,forse le strade di un piccolo paese,le giornate dentro casa al computer ed a dipingere sono più dannose per la schiena degli spazi aperti,dei chilometri dentro parchi ed ampi marciapiedi ...strano ma vero,tornando alla solita vita la schiena è più provata!Il movimento guarisce,insieme alla vicinanza magica della famiglia. Penso che intorno al compleanno di Vale rivedrò Varsavia...Un abbraccio,Rita.
    (Posso dire che Varsavia mi ha rivelato che ho più salute di quello che credevo se ho fatto tanti chilometri a piedi ogni giorno,una scoperta incoraggiante!)

    RispondiElimina
  15. RITA querida: tienes la virtud de embelesarnos al llegar a tu blog,
    Magnifico, tus fotos, tus comentarios, llenos de poesía y carió.
    muchísimas gracias
    Deseo con todo mi corazón tu bien-estar y el de tu familia.
    Mis felicitaciones vallan con un gran abrazo.

    RispondiElimina
  16. Cara Mariluz,è un piacere raccontare agli amici tante cose dopo averle vissute con gioia...Anche io sono felice quando vengo a trovarti sul tuo blog e trovo le tue belle parole!!!
    Un grande abbraccio,Rita.

    RispondiElimina
  17. Bentornata Rita,splendida carrellata di foto e ti sento contenta,mi fa piacere.
    La tua nipotina è un amore!:-)
    Ciao,un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franz,grazie!E' stato un bel soggiorno in una città interessante.Prima del grande freddo conviene approfittare ancora dei bei parchi e delle giornate lunghissime di Varsavia.Qualche volta Ryanair mette in vendita biglietti più low cost del solito da Orio al Serio, che è abbastanza comodo rispetto a dove vivo.
      Buon proseguimento della settimana,abbraccio,Rita.

      Elimina
  18. I really enjoyed reading this post. Thank you for taking the time to share your trip with us. I adore the photos of Beatrice and, my, how she has grown. I laughed at the pink scooter story! And I love the photo of you where she is showing you her blue crayon, (her curls are so beautiful)
    It seems obvious that it is a clean and beautiful city. Valentina will enjoy it too though I know she misses you.
    Glad your back is well enough for you to make the trip without discomfort.
    Good you are back safe and sound.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dear Julie, near and far alternate in our lives, but there is skype ... fortunately for us!
      It 'also nice to know to exchange an ongoing dialogue with the friends of the blogosphere where Humanity and Art are closely interrelated.
      All this makes my life more beautiful and richer every day!
      Thank you very much, my dear friend!

      Elimina
  19. Sei una bella nonnina ,Rita , dai tuoi occhi sprizza una grande gioia ! Bellissima la tua nipotina .
    Bellissima descrizione di Varsavia ,ci sono stata anch'io ,e devo dire che mi é piaciuto molto ,da tutte le parti c'era un aria di serenità! E le persone erano molto gentili .
    Ben tornata a casa ,con grande gioia nel cuore ! Un abbraccio Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Bianca,grazie! Sono felice di sapere che anche tu hai trovato questa città in uno stato di grazia particolare nell'arco della sua travagliata storia!
      Buon proseguimento,abbraccio,Rita.

      Elimina
  20. Cara Rita, bentornata! Varsavia e' cosi' bella e accogliente e anche culturale. Quelle strisce pedonali a tastiera di pianoforte sono uniche. Bellissime foto e mi fa piacere che ti sei divertita con la tua cara famiglia. P.S. Ho spedito le cartoline e dovrebbero arrivare circa in una settimana. Un abbraccio, Loredana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Loredana,grazie per le tue parole sempre così affettuose e per il bel pensiero delle cartoline.
      Un abbraccio,adesso se mai dovessi venire a New york so che potrei camminare per chilometri...Uno dei sogni di Valentina è andare tutti al Gran Canyon...chissa',magari ci riesco!
      Un abbraccio,Rita.

      Elimina
  21. You sure have had a wonderful time in Warsaw with your family! Thank you for sharing these beautiful pictures!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks,dear Blaga!
      As well as the Savoy was, for five years, a place to be to live unforgettable moments (the birth of two granddaughters for example) go to Warsaw will become a habit
        until Valentina will dwell there. I'm doing tourism as a mother and as a grandmother ...

      Elimina
  22. Cara Rita, che piacere leggere il racconto della tua vacanzina! Un abbraccio Maddalena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Madala,è stato bello scoprire che come si poteva condividere la vita tra Ambilly e Voghera,si può farlo anche tra Voghera e Varsavia. Ci sono tanti momenti nella vita delle persone che si amano da condividere insieme e io temevo molto l'aereo per le mie patologìe e quelle di Danilo. Invece a parte un po' di male alle orecchie in un atterraggio su 2, ce la siamo cavata...Abbraccio,Rita.

      Elimina
  23. Querida Rita, es muy amable de tu parte que nos muestres unas imágenes tan entrañables de tus felices días con tu familia. Imagino que con tantas fotos como habrás realizado podremos ver en el futuro pinturas bellas :))
    Gracias por tu post y un abrazo grande, Sonia.

    RispondiElimina
  24. Cara Sonia,grazie. E' un piacere ,per me,raccontare le cose piacevoli agli amici della blogosfera. E Varsavia indubbiamente è una città piacevole come piacevoli sono state le ore in famiglia!
    Un grande abbraccio,Rita.

    RispondiElimina
  25. Oh Rita how charming to see the pictures of your special trip - I especially love the story of Beatrice and her little pink scooter! Yet more wonderful memories created for you I know.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dear Jerry this rose has some thorns ... the distance is now increased from 400 to 2,000 kilometers ... I need to learn how to fly ... but undoubtedly it is more difficult to see each other!
      Be blessed Skype!

      Elimina
  26. in un mese e dieci giorni di vacanze a Varsavia e dintorni è l'unico ristorante dove ho mangiato male, sono arrivati due piatti non ordinati, di cui uno lo abbiamo dovuto mangiare perchè i camerieri non parlano italiano. Prezzi fuori dal normale.Peccato per l'Italia.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...