venerdì 13 gennaio 2012

A SCUOLA DI ACQUARELLO con matite e pastelli acquarellabili

La scatola delle matite che ci ha accompagnato ai tempi delle elementari è uno scrigno di tesori artistici sconosciuti. Matite acquarellabili e no, sono nelle mani di molti artisti un mezzo pittorico dai risultati stupefacenti. Ma nessuno ai tempi ci ha insegnato come a usarle bene...trattate come un giocattolo non sempre hanno rivelato i loro segreti.
Può darsi che qualcuno abbia avuto insegnanti più bravi che si siano premurati di insegnare ad usare le matite ...ma penso che sia una vera rarità.


Matite acquarellabili - Rita Vaselli , da una demo di Cathy Johnson 
Qualche anno fa ho comprato un libro bellissimo, Watercolour Pencil Magic di Cathy Johnson, che mi ha aiutato a scoprire la versatilità delle matite e dei pastelli acquarellabili.
Se si vuole un bel risultato, si deve usare la carta per acquarelli , di buona qualità, ed anche di una certa grammatura, perchè quando si bagna il tratto delle matite o dei pastelli non si creino ...buchi.
La carta da 300 grammi, HP (cioè pressata a caldo e perciò di grana  liscia) oppure pressata a freddo ma non in versione troppo ruvida (anche la carta ruvida ha il suo fascino ma è piu' difficile da utilizzare a causa delle sue "piccole cavità"), sono la scelta più adatta.
Un fatto da tenere presente con matite e pastelli acquarellabili è che i lavori non siano troppo grandi, perche' per quanto si possa sfumare il tratto delle matite, è difficile su un foglio di grandi dimensione ottenere
coperture omogenee.

La prima cosa da fare come sempre, è una bella striscia dei vostri colori sia al tratto che sfumati sulla stessa carta che intendete usare. 
Le "prove" servono a scegliere con esattezza i colori e le sfumature adatte al soggetto.

Prove di colore con matite acquarellabili

Vi propongo due demo fotografate dal libro di Cathy Johnson.
Si possono usare pennelli tondi o quadrati di diverse dimensioni, anche sintetici perchè non dovranno mai essere troppo inzuppati ma contenere solo l'acqua necessaria a sfumare i tratti.


Dallo schizzo tonale alla fine del lavoro - Demo di Cathy Johnson
Nella seconda demo è molto chiaro come si parte con i tratti e come si prosegue con il lavoro.

Dal tratto ... all'acquarello finale, con le matite magiche 

Prima del llibro di Cathy non avrei mai immaginato le vere possibilità delle matite e dei pastelli acquarellabili.
Le matite conferiranno al lavoro, per la loro natura, l'aspetto di un disegno colorato mentre i pastelli
acquarellabili per la loro struttura daranno al lavoro un aspetto simile all'acquarello vero e proprio.
Wendy Jelbert fa il confronto nel suo libro "Dipingere con matite e pastelli acquarellabili" (In italiano... edizione de IL CASTELLO)


Confronto tra matite e pastelli acquarellabili - Wendy Jelbert

Usare le matite acquarellabili per i punti più dettagliati e i pastelli per quelli dove la scioltezza del tratto bagnato si armonizza con il progetto è una pratica comune. Molto spesso Acquarelli, matite e pastelli
acquarellabili ed inchiostro sono usati insieme perchè permettono velocita' di esecuzione (non occorrono tante sovrapposizioni per ottenere un colore deciso o scuro, come usando solo gli acquarelli)  e permettono di essere creativi ...senza accumulare troppi old dog.
L'acquarello realizzato con matite e pastelli acquarellabili ha grande versatilità come si può vedere nella  dimostrazione di un ritratto che l'editore italiano IL CASTELLO ha inserito nel libro di Wendy Jelbert.


Ritratto - Giovanni Civardi
Come al solito, vi propongo alcuni link:

Watercolor Pencil Magic   (c'è il look inside e si può sfogliare il libro)

Wendy Jelbert's Water-Soluble Pencils (per sfogliare la versione inglese del libro qui sotto)

Dipingere con matite e pastelli acquarellabili. (Disegno e tecniche pittoriche) (versione in italiano, non sfogliabile ma a buon prezzo !)

7 commenti:

  1. Grazie Rita dei tuoi preziosi suggerimenti.Pare proprio che ci ispiriamo a vicenda! In settimana voglio andare al negozio d'arte piu' specializzato che abbiamo ad Arezzo e farmi un piccolo regalo! La carta adatta e le matite acquarellabili nuove!!!Ciao da AnnaRosa

    RispondiElimina
  2. Cara AnnaRosa,spero di esserti stata utile.Comprare i materiali è sempre un pò una impresa...Nel post di domani racconterò di questo argomento ...e spero di esserti utile,ancora .Sai,siamo anche conterranee oltreche' coscritte ,io sono di Lido di Camaiore anche se dall'80 vivo nel nord.Ciao da Rita

    RispondiElimina
  3. Senti Rita, di va di venir a vedere le foto da me scattate su FOTOCOMMUNITY? Magari viene voglia di iscriverti anche a te, e' gratuito.Ciao da AnnaRosa

    RispondiElimina
  4. Cara AnnaRosa, forse non ho cercato il nome del fotografo correttamente,mi dai chiarimenti?Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,AnnaRosa .Stasera ho digitato la giusta combinazione e così ho visto te e la tua bella Galleria.Quanta neve nel tuo giardino! FOTOCOMMUNITY è davvero interessante.

      Elimina
  5. Accidenti Rita, cercavo qualcosa sulle matite acquerellabili e guarda guarda dove sono finito con la ricerca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai capita spesso,anche a me!!!Spero di essere stata utile. Ce l'ho messa sempre tutta per essere d'aiuto agli altri.Ciao!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...