mercoledì 15 febbraio 2012

ACQUARELLO: BAGNATO SU BAGNATO!!!

Dipingere uno sfondo bagnato è per un acquarellista un momento di entusiasmo!
I colori sono pronti, la carta è pronta...


Dopo aver dipinto lo sfondo, l'acquarello verrà completato con tecniche asciutte.

Il problema è mantenere la carta bagnata e lavorare con una certa tranquillità.
Voglio parlarvi stasera di un modo un po' alternativo di mantenere bagnata la carta.
Occorrente: un vassoio piatto di plastica, tipo quelli di certe torte.
Un pezzo di tessuto (da un vecchio lenzuolo nel mio caso) grande come il vassoio e come la carta su cui vogliamo fare il fondo.
La carta che ho usato è un foglio di Fabriano artistico a grana fine ,300 grammi,di formato A3.
Al centro ho disegnato un fiore e poi l'ho contornato con il liquido per mascheratura.
Ho bagnato il pezzo di tessuto e l'ho appoggiato sul vassoio.


La carta appoggiata sul telo sopra il vassoio di plastica

Ho bagnato la carta sotto, con un pennello piatto e largo.
Ho appoggiato il foglio sul vassoio sopra il tessuto bagnato.
Ho bagnato la carta sopra, escludendo il disegno.
Ho aspettato che l'acqua facesse il suo lavoro, aiutandomi con il pennello largo ad appiattire il foglio, facendolo aderire meglio al supporto: appena la superficie della carta ha perso il lucido dell'acqua, ho incominciato a lavorare con i colori.(Viola Winsor,Giallo trasparente W&N,Verde di HookerW&N
e qualche goccia di Magenta 352 Schminke che è sparita nel viola e nel verde ma accompagnando
come non si puo' notare nella foto certe transizioni).


Il mio acquarello appena tolto dal vassoio

I colori appena appoggiati sulla carta si fondono delicatamente e si possono inventare forme che nel mio caso suggeriscono delle foglie ed altre rose dietro il soggetto principale.
Se volete fare in un passaggio solo una lavatura variegata di fondo, su un formato al massimo di tipo A3, questo modo di tenere il foglio bagnato è molto semplice e rende più divertente concentrarsi sul colore con calma...rimarrà molto a lungo tutto bagnato su bagnato, finchè non sposterete l'acquarello dal vassoio!

12 commenti:

  1. Molto bello Rita...le sfumature dello sfondo del tuo dipinto è splendido! Il risultato del bagnato sul bagnato è sempre un incognito, forse per quello così stuzzichevole ed interessante , a me piace moltissimo, ma questo procedimento non lo conoscevo. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,Jane.Io ho messo insieme degli spunti di altri pittori ed alla fine ho deciso che il meglio è un pezzo di lenzuolo di mussola(tra l'altro il mio è giallino...).Il vassoio da torta,in plastica nei negozi che li vendono costa poco ed ho fatto la sperimentazione.La carta bagnata sotto altra carta non si tira via facilmente,la gommapiuma leggera rimane morbida sotto l'acquarello,insomma questo è il sunto di una ricerca che secondo me è arrivata ad un risultato stabile.La carta ,ora lo aggiungo anche nel post, è da 300 grammi.Mi piace condividere le mie sperimentazioni:se ad altri piace leggerle,questo rallegra la mia giornata!Non sono piu' da sola nel mio studio a dipingere!

      Elimina
  2. Ciao Rita, ho scoperto solo da alcuni giorni il tuo blog e sono sorpresa dalla quantità di notizie, link e suggerimenti tecnici che sai dare, per una come me che ha ripreso da poco l'acquerello sei veramente di grande aiuto. Sto leggendo tutti i tuoi post a ritroso e conto di sperimentare a poco a poco tutto quanto. Ho inoltre scoperto molte affinità di pensiero (oltre che geografiche) e continuerò a cercare stimoli nel tuo blog, grazie per il tempo e la passione con cui lo curi.
    Bianca
    Santena (TO)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Bianca,22anni torinesi non sono pochi,Torino è ancora la mia città!I colori ed i materiali che uso provengono quasi tutti da Ferrua,Bianco&Marzano e il Colorificio dell'Accademia(che ha un negozio-magazzino collegato in Corso Regina).Ora che è brutto tempo i portici mi mancano tantissimo!
      Mi piace raccontare questa avventura giornaliera con acqua e colori e i vari passaggi che mi hanno portato finquì.Sono convinta che l'arte porti salute a chi la pratica,perchè esprimersi con i colori dà gioia e l'attenzione verso la bellezza che vogliamo rappresentare,modifica in meglio le nostre giornate.Se hai domande specifiche sono qui.Ciao!

      Elimina
  3. Hello Rita! I'm so late with my reaction but I wanted to let you know that this is a very interesting subject. I'm always strugling with the same question. Do I have to start with the background or with the object. What do you prefer? Thank you for the information you gave!

    RispondiElimina
  4. Hello Renate: I(and many watercolorists)start whit background .
    If you want mask the subject(as Susan Bourdet) or the outline of the subject(as my watercolor).If you want cover the subject whit adhesive film and mask outlines and edge of film whit frisket.
    If you're not afraid of ruining the white paper,you work best!Remove the mask and some edge looks hard.No fear.Work only need lighten whit inexpensive brush nylon flat 5mm,low damp,gentle scrub and blot,also whit several cotton swab,slowly but surely.
    Few transparent colors,few brushstoke,move your work to encourage fusion,blow (as Llian Quan Zhen )to encourage fusion whitout brush.-Brush+colors brights!I hope the next backgroud will be good!Buon lavoro,Rita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you Rita. Mostly I start with the object, but I'll try to do it the other way:)

      Elimina
    2. Hello,Renate.I start whit the object if the background is light colored
      (the challenge DPW white,as example).
      What we do best...will be our rule!You have to try!
      Un abbraccio,da Rita

      Elimina
  5. ciao Rita
    Sono alle prime con l'acquarello e mi sei di grande aiuto grazie
    di cuore
    genny

    RispondiElimina
  6. Cara Jenny,se hai domande io ci sono!trovi la mia mail sotto "qualcosa di me".Ciao!

    RispondiElimina
  7. Ho tanto da imparare da te! Mi diverte dipingere, mi rasserena, anche se l'acquerello non sempre mi viene come vorrei. Seguirò i tuoi saggi consigli! GRAZIE . Le tue opere sono proprio ... STUPENDE!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...